Flautango – Argentina

La musica argentina comprende vari generi che mantengono relazioni tra di loro: la Milonga, nata alla fine del XIX secolo e impregnata di musica afroamericana, la Murga, influenzata dal Tango e espressione delle proteste del popolo argentino, la Zamba, popolare e romantica, condivisa con la tradizione uruguaiana e boliviana, e la Chacarera, musica folkloristica. Ma la forma musicale argentina riconosciuta nel mondo intero, che l’UNESCO ha dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità, è il Tango, che è anche un ballo, ed è conteso con l’Uruguay come ballo nazionale.

Nessuno sa chi abbia dato il nome al tango, né si sa esattamente perché si chiami in questo modo; si sa qualcosa sull’origine del tango che risale al principio del Novecento quando sulle sponde del Rio della Plata giungevano immigrati europei tra i quali italiani, tedeschi e spagnoli che mescolavano le loro culture a quelle delle popolazioni locali e delle comunità di origine africana che giungevano dal Centro America. La musica e il ballo sono, quindi, il risultato di una miscela di ritmi e melodie con una forte componente nostalgica e sentimentale dove lo strumento caratteristico è il Bandoneon. Tra I più importanti interpreti di questo genere musicale va ricordato Astor Piazzolla.

Lascia un commento